Warning: Declaration of ElementorPro\Modules\Posts\Skins\Skin_Content_Base::register_controls(Elementor\Widget_Base $widget) should be compatible with Elementor\Controls_Stack::register_controls() in /home/customer/www/annicacerino.com/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/theme-builder/widgets/post-content.php on line 30
Arte Terapia. La Connessione Creativa - Annica Cerino
maxresdefault

Arte Terapia. La Connessione Creativa

Natalie Rogers  ha sviluppato un metodo Arteterapeutico chiamato “Connessione Creativa”, mette in comunicazione tutte le arti espressive per attingere alla profonda sorgente della creatività che si trova dentro di noi.

I punti cardine della Connessione Creativa sono:

 Il processo e la relazione

Il processo è il flusso in cui siamo immersi mentre creiamo (un disegno o una scrittura o una composizione), è lo stato d’animo al momento della creazione, sono le immagini che affiorano alla nostra mente, sono i significati che attribuiamo man mano  a tutto ciò che facciamo nascere, che sboccia sotto i nostri occhi. Sono i pensieri e ricordi  che emergono in quel momento.

È un momento di autoesplorazione.

Il processo è anche la scelta del materiale, il supporto che scegliamo e di come adoperarlo, i colori che useremo.

Il processo in quanto tale è curativo perché porta ad uno allentamento della tensione e ad un aumento della concentrazione, rilassa e ci alleggerisce dai pensieri negativi.

La Creatività

La creatività è tutto ciò che ancora non c’è, ma che spinge per diventare reale: udibile, visibile, tangibile. Non occorre essere artisti per avere creatività, tutto di noi parla di quanto siamo creativi. Il modo in cui cerchiamo di migliorarci, gli itinerari che abbiamo scelto per evolverci parlano della nostra creatività,

E ancora, come ci vestiamo, cosa scegliamo da mangiare, come cerchiamo un lavoro, parla di come noi ci creiamo quotidianamente come individui.

La creatività è uno stato dell’essere.

La creatività è uno stato naturale di flusso che dà vita a tutte le esperienze quotidiane, corporee, emotive ed energetiche. Dunque, parte integrante del processo è anche la creatività.

La Connessione Creativa

“ intendo quella compartecipazione tra il movimento, l’arte, la scrittura, il suono, che si influenzano reciprocamente e che si arricchiscono progressivamente.”

“Muoversi con consapevolezza nello spazio, ad esempio, apre la porta a sentimenti che possono poi trovare espressione attraverso linee o forme. Talvolta, quando scriviamo subito dopo un movimento o una qualche espressione artistica, in quel processo affiora un tale autentico e libero flusso che il testo può naturalmente prendere la forma di una poesia”. La Connessione Creativa stimola l’esplorazione di sé. “ se intercettai i nostri sentimenti diventano una ricchezza per la comprensione di sé e si rivelano una fonte di ulteriore creatività”.

L’altro aspetto fondamentale della Connessione creativa è la relazione .

La  psicoterapia espressiva di Natalie Rogers  poggiava le basi sulle teorie paterne  di Carl Ramson  Rogers l’autore de “La “terapia centrata sul cliente”.

Tale teoria, che rientra nell’alveo della Psicologia Umanistica, parte  dal presupposto che il terapeuta abbia fiducia nell’altro o nel paziente, ritiene che abbia una forza dentro di sé che se messo nelle condizioni di agire tenderà a far sì che la persona migliori il proprio momento.

Questa forza Rogers la definisce TENDENZA ATTUALIZZANTE , ovvero La persona tende ad attualizzarsi verso la positività e dunque si orienterà spontaneamente verso l’autorealizzazione.

Affinché il cliente contatti la sua tendenza attualizzante il terapeuta deve creare le “condizioni necessarie e sufficienti” all’interno della relazione di aiuto:

  • Accettazione incondizionata
  • Congruenza/autenticità
  • Empatia

Nel primo punto è implicito l’assenza di qualsiasi giudizio o pregiudizio, come pure un contesto relazionale accogliente ed aperto. La congruenza si riferisce alla possibilità del terapeuta di essere trasparente e sincero  all’interno della relazione di aiuto.

L’empatia è la capacità di sentire le emozioni e le motivazioni che man mano si susseguono  nell’animo del cliente  per meglio accompagnarlo nel suo percorso di conoscenza personale.

condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp