e0e391cb45fb01791ed0c3618cbc3d55

Genitori passabili

Occorre saggezza nel giudicare noi stessi: pur essendo perfetti possiamo dirci genitori passabili se, per la maggior parte del tempo, riusciamo ad amare i nostri figli e a fare del nostro meglio per non deluderli. Follia è invece pensare che tutto quello che nostro figlio fa sia da riferire solamente a noi: il più delle volte quello che fa ha a che fare principalmente con lui e marginalmente con noi.

Un giudizio saggio, e dunque oggettivo, ci consentirà di capire che quella che può parere ostilità contro di noi (che così giudicata può suscitare una reazione negativa da parte nostra) è invece il più delle volte insoddisfazione del bambino nei propri confronti.

Una volta riconosciuto questo, il nostro cuore non mancherà di essere tutto con lui, e di suggerirci come poterlo aiutare. E allora ci sentiremo bravi, autonomamente; e nostro figlio avvertirà come sia bello far parte di una famiglia che sostiene chi ha bisogno di aiuto.

La dote indispensabile di un saggio educatore è la disponibilità e la capacità di soppesare dentro di sè le possibili motivazioni del comportamento del figlio” Bruno Bettelheim

condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp