Warning: Declaration of ElementorPro\Modules\Posts\Skins\Skin_Content_Base::register_controls(Elementor\Widget_Base $widget) should be compatible with Elementor\Controls_Stack::register_controls() in /home/customer/www/annicacerino.com/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/theme-builder/widgets/post-content.php on line 30
La differenza tra Psicoterapia e Counseling - Annica Cerino
consulting-4148449_1920

La differenza tra Psicoterapia e Counseling

Differenza tra psicoterapia e counseling

La psicoterapia  è una forma di cura e il concetto di cura presuppone una malattia, una patologia, per il counselor invece il cliente è una persona sana, che semplicemente sta attraversando un momento difficile.

Lo psicoterapeuta: è il professionista del trattamento non farmacologico del disagio psichico. Lavora in profondità, sui vissuti passati, sulla ristrutturazione della personalità per aiutare il cliente a trovare il  suo equilibrio.

 Riguarda l’area del disagio e della sofferenza psichica, in cui un individuo si presenta con  un quadro disarmonico della personalità le cui origini possono essere profonde e lontane nel tempo. In questo caso è richiesto un intervento delicato e complesso volto ad armonizzare le basi della personalità.

Il counseling si concentra su un problema specifico, su un disagio emergente, e a partire da quello cerca di porre i presupposti per l’interiorizzazione di schemi di interazione più responsabili, più creativi e più soddisfacenti con se stessi, con gli altri e con il mondo.

Il counseling focalizza l’attenzione più sul presente che sul passato, propone  strategie di ascolto, comprensione e integrazione del sintomo nel “qui e ora”, insegna a guardare la realtà da diversi punti di vista. Lavora su quelli che vengono chiamati “i valori di atteggiamento”, la capacità di dare un senso agli eventi e alla vita e di modificare la propria visione delle cose e di conseguenza anche il proprio comportamento.

La differenza tra psicoterapia  e counseling è anche una questione di accordi o di contratto, con la psicoterapia ci si impegna a lavorare sui conflitti recenti e quelli remoti e si intraprende un lavoro in cui non si conosce a priori la durata, ma “lo si capisce insieme quando è arrivato il momento di interrompere” come dice Nanni Moretti nel film “La stanza del figlio” in cui interpreta uno psicoterapeuta.

Nella psicoterapia si parte da un problema ma poi si lavora sulla persona nel suo insieme.

Il counselor lavora per un tempo determinato concordato insieme  e su un’area relativa a un problema e rimane il più vicino possibile all’ambito deciso insieme. Qui non verrà mai messa in discussione la struttura della personalità del cliente.

Altre differenze

Il counselor differisce da uno psichiatra in quanto è un medico specializzato in psichiatria e in quanto tale può prescrivere farmaci, anche qui il cliente è un paziente con una malattia da curare.

Lo psicologo clinico è colui che dopo 5 anni di studi all’università consegue la laurea e può intervenire sulle dinamiche inconsce.

Il counselor invece non si propone di intervenire sulla struttura della personalità del cliente, ma gli mette a disposizione il proprio aiuto e la propria competenza soltanto per il tempo necessario a risolvere il problema che lui stesso porta in seduta.

Di solito  le sedute di counseling si configurano in uno spazio che va dai 10 ai 15 incontri.

Con la psicoterapia il percorso è di qualche anno.

Corso di Counseling Umanistico Bioenergetico del Centro Sarvas

condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp